Prima pagina

Quando si ha un bambino la vita cambia totalmente. Se prima si usciva di casa anche in fretta e furia, dal momento in cui un pargoletto entra nella nostra vita questo non è più possibile. Se si scende anche solo per fare la spesa, bisogna preoccuparsi di mille cose e una volta usciti di casa, si ha anche la sensazione di non aver preso tutto. Questo succede sia quando si esce per 10 minuti che per un’intera giornata. Per aiutare i genitori nei loro compiti quotidiani, troviamo in commercio moltissimi prodotti di grandissima utilità. Uno dei prodotti più apprezzati dai genitori, è la fascia porta bebè. Questa sta riscuotendo sempre più successo negli ultimi anni, perché i genitori hanno riscoperto il piacere di portare a spasso il proprio bambino, tenendolo a stretto contatto con se stessi. Tuttavia, anche se sembra un prodotto molto semplice, ti stupiresti nel sapere quanti modelli ce ne sono in commercio e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze, è più difficile di quanto pensi.

Trasporto classico

lettino da campeggio

Oltre alla fascia, l’altro “aggeggio” classico per portare a spasso il proprio bebè, è chiaramente il passeggino leggero. Anche in questo caso, se si parla di varietà, ci si trova di fronte ad un’infinità di modelli, per cui scegliere quello più adatto non è affatto semplice. Come lo stesso nome del prodotto suggerisce, questo passeggino si differenzia dagli altri modelli, per la sua grande leggerezza. Il peso massimo di un passeggino leggero è di sette chilogrammi. Inoltre, sono prodotti molto pratici e facili da utilizzare. Questi aiutano i genitori a trasportare i loro bambini per le strade della città, agevolando il compito di apertura e chiusura del passeggino, per trasportarlo in auto, durante gli spostamenti più lunghi. Per scegliere il modello migliore, è necessario prendere in considerazione vari aspetti, come possono essere il peso, le dimensioni e l’ingombro. Ma come potrete leggere nelle nostre guide complete, c’è anche molto altro ancora.

Per le permanenze fuori

Se amiamo viaggiare e non ci fermiamo nemmeno dopo la nascita di un bambino, si possono risparmiare molti soldi acquistando un comodo lettino da campeggio. Questo è utile come letto secondario, da utilizzare anche durante le vacanze nelle casette o da avere a portata di mano a casa dei nonni. Questi prodotti si distinguono per l’estrema semplicità di utilizzo. Infatti, la loro apertura e chiusura, è talmente semplice, che anche le persone più anziane lo possono tirare fuori all’occasione. Inoltre, a questi lettini possono essere aggiunti numerosi accessori, per migliorare la permanenza del bebè. Tra questi ricordiamo il kit per l’altezza doppia, che facilita la presa del bambino, oppure le tasche porta oggetti e il carillon. Il lettino, con apposito accessorio, può essere trasformato anche in un fasciatoio, dove poter cambiare il bambino. Anche in questo caso, i modelli disponibili in commercio sono tanti e di molte marche differenti. Come tanti sono gli aspetti da prendere in considerazione, prima del loro acquisto. Tutti aspetti molto importanti che potrete leggere nelle nostre guide all’acquisto.

Perché acquistare uno scaldabiberon?

Uno scaldabiberon deve poter essere utilizzato ovunque, in qualsiasi contesto e qualsiasi momento. Se il bambino ha fame e reclama la sua pappa, non ci sono mezze misure, deve mangiare. Per questo motivo, in commercio troviamo numerosi scaldabiberon. Ognuno dispone di caratteristiche e funzioni differenti, per soddisfare esigenze diverse. Per scegliere il modello più adatto o per fare un simpatico regalo a neo genitori, è necessario prendere in considerazione alcuni elementi. Innanzitutto, bisogna decidere se si vuole privilegiare un apparecchio da viaggio, quindi più compatto e leggero, ma con meno funzioni, oppure un prodotto da utilizzare principalmente a casa, quindi con un maggior numero di funzioni, ma più grosso ed ingombrante. Poi, in funzione del budget disponibile, si sceglie tra apparecchi analogici o digitali. Infine, si può scegliere anche in base ai propri gusti, perché come ben sappiamo, anche l’occhio vuole la sua parte!

Perché acquistare un tiralatte elettrico?

Il tiralatte elettrico è un attrezzo assolutamente indispensabile da avere in casa e non solo per le mamme che lavorano. Quando non si è presenti, ma è necessario continuare a dare il latte al bambino, non si può fare a meno di un tiralatte elettrico. Il suo funzionamento è piuttosto semplice, ed anche se il migliore al mondo non potrà mai replicare la bocca di un bambino, più o meno funziona allo stesso modo, ovvero estraendo il latte dal seno, creando un sottovuoto. Questo oggetto, si utilizza tenendolo contro il seno e azionandolo elettricamente. Esistono anche modelli manuali, ma non sono efficaci allo stesso modo. Mentre il latte viene estratto dal seno, finisce poco per volta in un biberon, che alla fine si rimuove, s’inserisce il cappuccio e si da al piccolino. Il tiralatte elettrico è un aiuto enorme per moltissime mamme. Inoltre, il latte estratto, può essere dato subito al bambino, oppure conservato a temperatura ambiente per un massimo 3 ore, non di più. Nel frigo, invece, dura fino a 24 ore, in freezer fino a 3 mesi.

Perché acquistare un cuscino allattamento?

Il cuscino per l’allattamento, non serve a sostenere solo il bambino, ma anche la mamma durante una delle fasi più magiche della storia umana. Il suo acquisto è giustificato dalla presenza di alcune caratteristiche, assenti nei normali cuscini che utilizziamo abitualmente a letto. Per scegliere quello migliore, consigliamo di rivolgervi alle marche più conosciute, che realizzano il cuscino allattamento con materiali sicuri per il bambino (atossici) e che non sono ruvidi al tatto, per cui non possono infastidire la pelle delicata dei neonati. Questo è l’unico modo per acquistare un cuscino allattamento valido e non sprecare i soldi. Oltre a tutto questo, bisogna prendere in considerazione anche la multifunzionalità del cuscino. Molte persone, infatti, si chiedono per quale motivo dovrebbero comprare un altro cuscino, quando in casa ce ne sono già molti altri. È presto detto, un cuscino per l’allattamento serve per mettere gambe, pancia, braccio e testa nella posizione più ideale possibile e il tutto contemporaneamente. Con un cuscino normale, questo non è possibile.