Miglior baby monitor 2018

I baby monitor consentono di mantenere un orecchio vigile sul proprio bambino, anche quando il genitore non si trova nella stessa stanza. I modelli più semplici e più economici, trasmettono soltanto l’audio, ma la maggior parte dei babycontrol che troviamo in commercio, sono in grado di trasmettere anche le immagini video.

PRODOTTO PESO Dimensioni VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
0,5 kg 22 x 17 x 8,4 cm VEDI PREZZI
0,5 kg 52 x 39 x 32 cm VEDI PREZZI
0,3 kg 19 x 6 x 15 cm VEDI PREZZI
0,3 kg 22,2 x 10,8 x 20,7 cm VEDI PREZZI
0,7 kg 22,4 x 18,6 x 10,8 cm VEDI PREZZI
0,4 kg 27,2 x 25,6 x 9,8 cm VEDI PREZZI
0,5 kg 25,4 x 17,8 x 5,8 cm VEDI PREZZI
0,3 kg 12 x 2,5 x 9,8 cm VEDI PREZZI
0,4 kg 15,8 x 6,2 x 19,4 cm VEDI PREZZI
0,3 kg 16 x 13 x 10 cm VEDI PREZZI

Il miglior baby monitor, consente anche di monitorare i movimenti del neonato, il suo battito cardiaco, i livelli di ossigeno nella stanza, la temperatura corporea e la posizione.

Generalmente, questi video per neonati sono provvisti di trasmettitori, che restano nella stanza col bambino, mentre dall’altro capo c’è il ricevitore (a volte chiamato anche “unità genitore”), per il badante. Alcuni, possono addirittura interfacciarsi con i moderni telefonini, tablet o PC, cosicché il tutor può monitorare il bambino da qualsiasi luogo del mondo.

A cosa serve

La baby camera, è particolarmente utile per tutti quei neonati che dormono in una stanza separata da quella dei genitori, e che durante la notte si svegliano per fame, perché devono essere cambiati o semplicemente perché hanno paura del buio. Sono ottimi anche per i pisolini; in questo modo, puoi fare altre operazioni in casa, e andare dal tuo bambino solo in caso di bisogno.

Per risultati migliori, i baby monitor vanno posizionati ad una distanza di circa 2-3 metri dalla culla del bambino, così da poter catturare ogni sospiro, gorgoglio o pianto. Puoi portare il ricevitore in giro per casa, purché resti nel range di utilizzo indicato dal produttore, oppure agganciarlo al tuo letto durante la notte.

I video per neonati, devono restare nelle vicinanze più immediate del trasmettitore, per ricevere una buona qualità dell’immagine. Provare per casa il tuo nuovo dispositivo, può essere un buon modo per capire fin dove ti puoi spingere, prima di perdere il segnale. Alcuni modelli, utilizzano sensori da posizionare sotto al materassino o il corpo del bambino. Con essi è possibile avere un monitoraggio ancora più completo.

Non sono tutti uguali

La baby camera è ritenuta indispensabile da tantissimi genitori, eppure, non essendo tutte uguali, molti modelli non sono esenti da difetti. Alcuni, soffrono durante la trasmissione del segnale, a causa della presenza di numerosi muri in cemento, inoltre, telefoni senza filo e sistemi elettronici wireless, possono interferire con le trasmissioni.

Inoltre, i monitor analogici, potrebbero catturare il segnale di altre ricetrasmittenti provenienti dal tuo vicinato e lo stesso potrebbero fare loro con te. I monitor che trasmettono anche il segnale video, possono allo stesso modo essere “catturati” da hacker e spioni, che potrebbero avere in tal modo una visuale perfetta della stanza del tuo bambino. Per cui, è importante scegliere un baby monitor che presenti funzioni di sicurezza e crittografia delle informazioni.

I modelli che utilizzano la rete Wi Fi, non funzionano dove il segnale non prende e non è disponibile una connessione internet, mentre quelli che utilizzano SIM card 3G/4G, non funzionano se il dispositivo non ha linea. A seconda delle vostre necessità o della conformazione della vostra casa quindi, è necessario scegliere modelli differenti.

Sicurezza

Monitor digitale vs. monitor analogico. Come accennato in precedenza, i monitor analogici, sono meno costosi di quelli digitali, tuttavia, chiunque può ascoltare il segnale proveniente da questo tipo di trasmettitore. I modelli digitali, sono dotati di crittografia dati per nascondere le trasmissioni, il che rende difficile decifrare i dati per la maggior parte delle persone, mentre altri hanno anche una sorte di lucchetto per il video, che non consente affatto di catturare questo tipo d’immagini. Per ridurre al minimo le interferenze con gli altri dispositivi elettronici e senza fili, cercate di acquistare modelli che riportano la sigla DECT.

Audio, video e altro ancora

Vuoi vedere il tuo bambino mentre dorme, o ti basta ascoltare solo l’audio proveniente dalla sua stanza? I monitor solo audio sono meno costosi e generalmente, occupano anche meno spazio. I video per neonati offrono molte più funzioni, incluse diverse dimensioni del display, lo spostamento e lo zoom con la telecamera, ed anche immagini con il visore notturno. Alcuni modelli, funzionano anche con i moderni telefonini, per cui puoi monitorare il bambino da lavoro o qualsiasi posto ti trovi. Altri ancora, monitorano i movimenti del bambino, la sua temperatura e fanno previsioni sull’ora in cui si potrebbe svegliare!

Frequenza

 

I modelli base, utilizzano la frequenza di 49 MHz. Altri, viaggiano sui 900 MHz, che consentono di avere a disposizione un range di funzionamento più ampio, ma sono anche più soggetti ad interferenze a causa di vecchi telefono senza filo, che utilizzano solitamente le stesse frequenze. Per risolvere questi problemi, molti baby monitor moderni sono passati sulla banda 2.4 GHz. Tuttavia, anche molti telefoni senza filo oggi utilizzano questa frequenza e lo stesso vale per i sistemi Wi-Fi. Per questo motivo, attualmente il miglior baby monitor, utilizza la frequenza 1.9 GHz e supporta il DECT. Si tratta del modello migliore in quanto meno soggetto ad interferenze da parte degli altri dispositivi elettronici.

Dimensioni e indicatore della batteria

Più è piccolo il ricevitore e più è facile portarlo in giro per casa. Considera di acquistare un monitor con ricevitore a parte, oppure un modello che funziona tramite cellulare. Se la batteria si scarica, inoltre, si presenta il problema che potresti non sentire il bambino che piange e ha bisogno delle tue attenzioni. Considera solo prodotti che ti offrono anche la possibilità di vedere la carica della batteria in qualsiasi momento, a meno che tu non acquisti un modello il cui trasmettitore funziona direttamente nella presa della corrente.

Baby monitor prezzi

Ma quanto mi costi? Questa è una delle domande che i genitori si pongono più spesso quando si tratta di acquistare il primo baby monitor. I modelli più semplici, che sono poi quelli analogici di cui abbiamo elencato pregi e difetti, possono essere anche piuttosto economici, con prezzi che si aggirano attorno ai 30 euro. Se però, oltre alla sicurezza del tuo bambino, t’interessano anche tante altre funzioni, la possibilità di vederlo, oltre che di sentirlo, avere a disposizione due o più trasmettitori/ricevitori, e dunque un modello digitale, potresti spendere anche più di 150 euro.