Migliore bici legno senza pedali 2018

Negli ultimi anni, si è parlato in maniera sempre più diffusa, della bici in legno senza pedali, note anche come bici pedagogiche. Per questo motivo, è nata la necessità di scrivere un articolo come questo, che spieghi il loro funzionamento, i benefici che i più piccoli ne possono trarre e come scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

PRODOTTO PESO Dimensioni VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
4 kg 57 x 35,2 x 18,2 cm VEDI PREZZI
3,3 kg 43 x 46 x 63 cm VEDI PREZZI
3,7 kg 81,5 x 37,6 x 54,1 cm VEDI PREZZI
4 kg 77 x 33,5 x 51 cm VEDI PREZZI
3 kg 62 x 38 x 72 cm VEDI PREZZI
4 kg 57 x 35,2 x 18 cm VEDI PREZZI
1,9 kg 46,6 x 31,6 x 17,4 cm VEDI PREZZI
1,9 kg 46,4 x 31,5 x 17,6 cm VEDI PREZZI
14,1 kg 56,2 x 34 x 17,2 cm VEDI PREZZI
2,58 kg 56 x 33,2 x 16,4 cm VEDI PREZZI

Innanzitutto, per capire che cosa sia una bici legno senza pedali, è necessario darle una definizione: si tratta di una bicicletta adatta ai bambini dai 2 ai 5 anni. Come si intuisce dal suo nome, la bici non è provvista di pedali, ma nemmeno di trasmissione e in moltissimi casi, nemmeno di freni. Nonostante questo, è la bici ideale per insegnare ai vostri bambini l’equilibrio, vediamo perché.

Bici legno senza pedali: cos’è

In Nord Europa la cultura della bicicletta è molto più diffusa che in Italia. Tant’è vero, che all’estero, la bici legno senza pedali è conosciuta anche con molti altri nomi, tipo: primabici, pedaless bike, push bike, balance bike e molti altri ancora. Nei paesi in cui è più diffusa, questa è appunto la prima bici che si regala ad un bambino, per insegnargli l’uso della bicicletta. L’aspetto che a noi genitori spaventa di più, probabilmente perché abituati fin da piccoli col triciclo, è la mancanza proprio di rotelle.

bici legno senza pedaliTuttavia, il suo utilizzo è molto consigliato, perché indipendentemente dai genitori, la bici in legno senza rotelle, consente ai bambini di apprendere da soli l’arte dell’equilibrio. Oltre a non possedere le rotelle, queste bici non hanno nemmeno la trasmissione e quindi i pedali, da qui il nome push bike, perché per correre/camminare, è necessario spingerla con i piedi. In genere, manca anche freno e cavalletto, per cui, si tratta di una vera e propria bici nuda e cruda.

Generalmente, viene realizzata in legno, materiale classico e tradizionale. Ma oggi se ne trovano in commercio di ogni forma, colore e materiale. Oltre al legno, sono molto diffuse anche quelle in plastica e alluminio. Queste ultime, ovviamente, le rendono almeno nell’aspetto più simili ad una bici per adulti, mentre quelle in legno o plastica, hanno più un aspetto di giocattolo. Questa è però l’unica differenza tra i tre modelli più diffusi, che per il resto sono assolutamente identici e si sceglie solo in base alle proprie preferenze.

Con o senza pedali?

Va detto, che per i genitori più premurosi, c’è la possibilità di trovare sul mercato, anche bici legno senza pedali, con la possibilità di attaccare le rotelle. Questo permette di trasformare la bici in un vero e proprio triciclo, utilizzando in seguito e quindi un passo dopo l’altro, escamotage come l’eliminazione di una sola rotella per volta. Dato che, come detto in precedenza, la bici è adatta per bambini da 2 a 5 anni, alcuni modelli, consentono anche di cambiare sellino per adattarsi meglio al bambino che cresce e continua ad utilizzare sempre la stessa bici.

Quando si tratta di scegliere, il nostro consiglio è quello di puntare ad una bici in legno nuda e cruda, quindi senza alcun accessorio, soprattutto nei primi due anni. Verso i 4-5 anni, invece, si può anche decidere di cambiare, acquistando sempre una bici senza rotelle, ma con trasmissione e pedali. Testato questo cambiamento su molti bambini, il passaggio si rivela molto semplice e i pargoletti, imparano a pedalare nel giro di 30-60 minuti.

Il momento del cambio, può essere l’ideale anche per acquistare una bici con ruote leggermente più grandi. Oltre alle classiche ruote a raggi, in commercio troviamo anche quelle piene, con camera d’aria tradizionale o realizzate in schiuma. Infine, molti si chiedono del perché dell’assenza dei freni. Innanzitutto, le velocità che si raggiungono con le bici legno senza pedali sono piuttosto limitate e la frenata viene generalmente gestita dai piedi. L’importante, è non fare andare i bambini in discesa e insegnarli a frenare con le suole e non con le punte. Per qualsiasi problema, si trovano in commercio anche bici senza pedali, ma con i freni.

Bici di legno senza pedali prezzi

Il metodo tradizionale in Italia è sempre stato diverso da quello utilizzato in Nord Europa per insegnare i bambini ad andare in bici. Chi è della mia generazione, (anni ’80), ricorderà certamente, il passaggio dal classico triciclo alla bici con rotelle, a cui ne veniva tolta una per volta. Quando il papà o la mamma provvedeva a toglierle entrambe, ci correva dietro tenendo la bici in equilibrio per noi e rassicurandoci di tenerci, mentre noi pedalavamo. Un passaggio molto più “traumatico”, rispetto a quello che avviene direttamente con una bici in legno senza pedali. Chiaramente, non ci sono studi che dimostrano l’efficacia di un modello piuttosto che un altro, ma solo testando la pedaless bike se ne comprende la sua reale efficacia.

bici in legnoMa quali sono i reali benefici, oltre ad un passaggio meno traumatico tra una primabici e una bici vera e propria? Innanzitutto, il bambini impara più velocemente a mantenere l’equilibrio. Poi, impara a curvare in modo corretto e in modo più semplice, stimolando nel bambino la propriocettività. Rispetto alla bici con le rotelle, la balance bike consente dunque di acquisire tasselli motori in più.

Il costo di queste bici è piuttosto variabile e cresce o diminuisce in funzione dei materiali utilizzati per la loro realizzazione. Si parte da un minimo di 50€ fino a 200€ e poco più. Quelle di qualità migliore e quindi con il prezzo più elevato, sono realizzate con telati molto resistenti e leggeri, che utilizzano come materiale di costruzione l’alluminio idroformato. Si tratta della stessa tecnologia di costruzione, con cui si realizzano le bici per i professionisti. Quelle più economiche, invece, hanno una costruzione molto più semplice e sono spesso di plastica. La via di mezzo, che secondo la nostra modesta opinione è sempre una delle migliori, è quella delle bici in legno senza pedali, che offrono il miglior rapporto qualità/prezzo.