Miglior cuscino allattamento 2018

Indipendentemente dal fatto che si allatti il neonato al seno o tramite biberon, un cuscino allattamento è sempre un ottimo accessorio da utilizzare. Non solo risparmia le braccia durante questa vera e propria “maratona”, ma è molto utile anche per il vostro partner, la babysitter o la nonna, quando vogliono tenere in braccio il piccolo. E, con il miglior cuscino allattamento, quando il neonato cresce, è possibile utilizzarlo per tenere alto il bambino e permettergli di osservare il mondo attorno. È un prodotto multifunzione. Ecco come scegliere.

PRODOTTO PESO Dimensioni VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
1,3 kg 52 x 15 x 48 cm VEDI PREZZI
0,9 kg 61 x 44 x 20 cm VEDI PREZZI
1,3 kg 66 x 41 x 19 cm VEDI PREZZI
1 kg 74 x 48 x 17 cm VEDI PREZZI
1,2 kg 65 x 40 x 20 cm VEDI PREZZI
1,2 kg 70 x 35,5 x 16 cm VEDI PREZZI
1,5 kg 70 x 45 x 20 cm VEDI PREZZI
1,9 kg 80 x 46 x 21 cm VEDI PREZZI
1,5 kg 48 x 20 x 42 cm VEDI PREZZI
0,1 kg 42 x 48 x 12 cm VEDI PREZZI

Scegliere la giusta misura

Se si ha la possibilità, sarebbe l’ideale poter testare un cuscino allattamento prima dell’acquisto. Va da sé che diverse mamme hanno diverse taglie, per cui non può esistere un cuscino universale. Ognuno è progettato per avvolgere i fianchi in modo differente e soprattutto per restare saldamente in posizione, mentre si allatta il bambino. Se fosse necessario, si può provare il cuscino per donne incinte anche con una bambola, per vedere con quale modello si prova meno fatica alle braccia. Certo, la sensazione potrebbe essere estraniante, ma ne vale certamente la pena! Sembra che il cuscino gravidanza sia troppo stretto attorno alla vita? O troppo largo? Cambia!

Forma e durezza

Ok, ora guarda la bambola che utilizzi come modello. Si trova nella giusta posizione per allattarla al tuo seno? Ricorda che il neonato, mentre succhia dal seno, dovrebbe tenere il collo in posizione corretta, cioè dritta, con il suo viso rivolto verso il tuo seno. Se ti sembra che la bambola abbia il viso troppo alto o troppo basso per arrivare al seno correttamente, senza piegare il collo, significa che il cuscino allattamento non va bene e bisogna provarne un altro. Alcune mamme, preferiscono il modello curvato, mentre altre quello dritto e più rigido. Davvero, non esiste un cuscino gravidanza migliore di un altro, ma ognuno sceglie quello più adatto per le proprie esigenze, a seconda dei propri gusti. Tutto dipende dal tipo del corpo della mamma, dalla posizione preferita per nutrire il bambino e dai gusti personali.

Cintura o cinghia

Immagina la tua vita come una neo-mamma, che allatta un bambino 8 o 12 volte al giorno. Vorresti davvero che una volta terminato l’allattamento, il tuo cuscino allattamento cadi perché non è assicurato ne con una cinta e nemmeno con una cinghia? Vorresti che questo fosse assicurato alla tua vita in qualche modo, per poterlo indossare anche quando cammini in giro per la casa, così da essere pronta in qualsiasi momento ad allattare il neonato? Per fortuna esistono in commercio modelli per ogni esigenza. Alcuni dotati di strap, altri di cintura, ed altri ancora di vere e proprie cinghie. A nostro parere, se proprio dobbiamo sceglierne uno, sempre meglio un cuscino che ne sia provvisto, che uno senza. Si tratta comunque di un accessorio extra, che in certi momento potrebbe tornare molto utile.

Funzioni speciali

Alcuni cucini per l’allattamento, offrono funzioni extra che potrebbero tornare molto utili. Certi modelli, ad esempio, sono progettati per quelle mamme a cui la cicogna, invece di consegnare un solo bambino, ne ha consegnati addirittura due! Altri, invece, posizionano il bambino in diversi modi. Tutti sono in grado di essere utilizzati per allattare il bambino, ma solo certi modelli consentono al piccolo anche di restare in posizione eretta per guardarsi attorno (funzione molto comoda quando il bambino inizia a crescere). Altri ancora, dispongono di sacche extra, in cui si possono riporre le proprie cose, da tenere sempre a portata di mano. Infine, ci sono cuscini, che non solo sono utili da utilizzare durante l’allattamento, ma anche quando si è incinta, per dormire in posizione supina.

Morbidezza e lavabilità

 

Per alcune mamme (specie coloro che non sanno prendere una decisione), lo stile può fare da vero e proprio ago della bilancia. Alcuni cuscini per l’allattamento, sono molto colorati, con trame giocose, che richiamano proprio i temi preferiti dai bambini. Altri, invece, possono essere scelti per avere un coordinato con le proprie lenzuola. Si può scegliere a seconda dei propri gusti personali quindi, da abbinare eventualmente al proprio arredamento. In qualunque modo, qualsiasi sia il colore che scegli per il tuo cuscino gravidanza, una delle cose più importanti da verificare, è la facilità di lavarlo. Tutti dovrebbero avere un rivestimento rimovibile e lavabile comodamente in lavatrice. Se non è disponibile, consigliamo di cercarne uno che sia fatto in questo modo. Vi risparmierà un sacco di grattacapi.

Come scegliere

Un cuscino allattamento è progettato appositamente per le mamme che allattano, per cui, devono essere innanzitutto facili da utilizzare e tenere la spina dorsale nella corretta tensione. Prima di scegliere, la prima cosa da considerare, è il tempo che s’impiegherà ad allattare. Un cuscino per donne incinte rappresenta un vero e proprio investimento per un determinato periodo di tempo. Se è perfetto per le tue esigenze, ti garantiamo che lo utilizzerai fino alla fine dell’allattamento. Alcune mamme allattano solo per 3 o 4 mesi. In questo caso, non c’è da preoccuparsi molto in termini di dimensioni del cucino gravidanza. I neonati, generalmente si adattano alla maggior parte di essi a questa età. Quelle che invece desiderano allattare per più tempo, dovrebbero preferire cuscini più grandi e che possano supportare anche bambini più cresciutelli. Di solito, questo accessorio si utilizza fino al compimento del 12° mese di età.

Posizione di allattamento

Prima di tutto, devi decidere in che posizione preferisci allattare il tuo bambino. Come utilizzi il cuscino allattamento, dipende dalla posizione che assumi. Scegli il cuscino che dona a te e al tuo bambino la posizione più comoda. Alcune mamme preferiscono allattare il seno mentre sono distese sul fianco, altre mentre sono sedute. Alcuni cuscini sono adatti per mantenere solo una di queste posizioni, mentre altri, per forme e dimensioni, sono adatti per tenere più posizioni differenti. Molte donne, preferiscono allattare il bambino sostenendolo sotto al braccio, mentre sono sedute su una sedia. In questo caso, il cuscino da scegliere è quello a forma di mezzaluna.

Sicurezza prima di tutto

 

Quando ci si siede per allattare il proprio bambino, indipendentemente dalla posizione che si utilizza o dal cuscino gravidanza scelto, assicurate sempre la massima sicurezza per voi e per il neonato. Questa è una cosa fondamentale da tenere a mente.

  • Il cuscino va collocato sotto al braccio, attorno alla vita o di lato, dove il bambino sarà seduto durante l’allattamento
  • Delicatamente, prendete il bambino e posizionate i suoi piedini sotto al vostro braccio, fronte schiena. Posizionatelo in modo che la sua pancia sia di fronte al vostro corpo
  • Posizionatelo in modo delicato sul cuscino per donne incinte. Sarà poi il cuscino a lavorare per voi, supportando il suo corpicino nella posizione migliore
  • Assicuratevi che il bambino sia posizionato sul proprio fianco, con la pancia rivolta verso di voi. Se non è posizionato correttamente, potrebbe accusare reflusso gastrico o difficoltà nella deglutizione.

Allattamento col biberon

Il cuscino allattamento non è adatto soltanto a quelle mamme che allattano il bambino al seno, ma è perfetto anche per chi utilizza il biberon. Questo strumento è utile anche se ad allattare il bambino non è direttamente la mamma, ma il papà, la nonna o un’amica. In questo caso, il cuscino scelto sarà lo stesso, tenendo sempre bene a mente il tempo che verrà utilizzato e la posizione. Generalmente, quando si da il biberon al neonato, ci si siede da qualche parte, comoda e confortevole come un divano. Per cui, al momento della scelta del cuscino per l’allattamento, è necessario prendere in considerazione questo elemento.

Durante la gravidanza

Come detto in precedenza, il cuscino per donne incinte, può essere utilizzato anche durante la gravidanza. Questo strumento, infatti, può essere molto utile per far riposare in modo migliore la neo-mamma. Durante la gravidanza, dormire è stressante, perché spesso si è costretti ad assumere posizioni a cui non si era abituati. Con un cuscino gravidanza, invece, si può migliorare la posizione e dormire in modo più confortevole. Generalmente, lo si utilizza posizionandolo tra le gambe, in questo caso, sarebbe da preferire un modello più rigido. Per chi soffre di bruciori di stomaco, connessi alla gravidanza, può utilizzare anche un cuscino extra sotto la testa mentre si dorme.

Cuscino per allattamento prezzi

Facciamo chiarezza, il cuscino allattamento non è adatto a tutte le mamme. Può essere uno strumento di supporto ideale, ma non funziona per tutte, per questo motivo consigliamo di provarlo prima dell’acquisto. Alcune volte, a causa del corpo della mamma o dalla posizione assunta, potrebbe addirittura risultare scomodo per il bambino durante l’allattamento e provocare disagio piuttosto che benessere. Se questo è il vostro caso, non gettate all’aria i vostri soldi. A proposito di soldi, quanto costa questo cuscino? Beh, dipende. Da che dipende? Soprattutto dalle sue caratteristiche. Come detto in precedenza, ci sono cuscini per l’allattamento, che sono multifunzione, per cui hanno un prezzo maggiore. Se desiderate un cuscino da utilizzare sia durante la gravidanza, che durante l’allattamento, dovrete acquistare un modello come questo. Altrimenti, per il solo allattamento, potrebbero andare bene anche modelli base, morbidi, ma sempre sfoderabili e lavabili comodamente in lavatrice!