Migliore fascia neonato 2018

Abbiamo testato fasce per neonati di tutti i tipi, forme e colori. Così abbiamo imparato un po’ di cose, ma soprattutto, ora sappiamo e possiamo consigliarvi su quali siano le caratteristiche più importanti per scegliere la migliore fascia porta bebè.

PRODOTTO PESO Dimensioni VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
630 g 550 x 60 x 0,5 cm VEDI PREZZI
898 g 510 x 70 x 3 cm VEDI PREZZI
449 g 17 x 10 x 10 cm VEDI PREZZI
454 g 12 x 19 x 8 cm VEDI PREZZI
898 g 510 x 70 x 3 cm VEDI PREZZI
399 g 180 x 70 x 3 cm VEDI PREZZI
689 g 22 x 15 x 14 cm VEDI PREZZI
862 g 29 x 19,8 x 10 cm VEDI PREZZI
599 g 23,8 x 21,6 x 5,8 cm VEDI PREZZI
640 g 24 x 12,2 x 11 cm VEDI PREZZI

La popolarità di questi prodotti è in crescita negli ultimi anni, così sono nati modelli per ogni tasca ed esigenza. Non esiste in commercio la fascia per neonati definitiva, perché ognuna è stata progettata per soddisfare i diversi gusti dei genitori.

L’unico modo che avete per scegliere il modello più confortevole per voi e il vostro bambino, è quello di capire il modo in cui preferite utilizzarla, per quanto tempo e altri piccoli elementi secondari, ma di sicura importanza, che influiscono su questo tipo di scelta.

Perché acquistare una fascia porta bebè?

Portare il bambino vicino al petto o sulle vostre spalle, aiuterà a mantenere il neonato più felice, costruire un legame più forte e diminuire il rischio di cadere in depressione post-parto da parte della mamma. I neonati adorano essere tenuti vicino al vostro petto, mentre i bambini un po’ più grandicelli, amano essere trasportati sulle spalle. La fascia bimbo consente di tenere vicino a se il proprio neonato, mentre si cammina a mani libere e quindi avendo la possibilità di fare molto altro.

Tipologie di fasce porta bebè

Nonostante le fasce porta bambini siano un’invenzione quasi preistorica, la tecnologia di oggi e la conoscenza, hanno dato ai genitori la possibilità di scegliere tra un numero enorme di varianti. Le fasce odierne sono evolute in termini di design e sono molto più sicure rispetto a quelle di un tempo.

Fondamentalmente, esistono cinque tipologie di fasce porta bambini:

  • fascia porta bebèFasce standard: queste si avvolgono attorno al vostro corpo e a quello del bambino.
  • Tracolla: com’è facilmente intuibile dal suo nome, questa fascia s’indossa come una normale tracolla e forma una sacca dove inserire il neonato. Tuttavia, molti sconsigliano il suo utilizzo, perché c’è il rischio di soffocamento per il bambino e displasia dell’anca, soprattutto nei neonati.
  • Mei-Tai: una sorta di ibrido, a metà strada tra una fascia standard e una a zaino. Un mei tai presenta 4 cinghie che si avvolgono attorno al vostro corpo e che possono essere assicurate in vario modo per tenere il bambino al sicuro.
  • Fascia a zaino: è molto simile ad un normale zainetto, con spallacci imbottiti e fibbie, connesse al corpo principale della fascia.
  • Fascia baby zainetto: una fascia con un telaio in metallo, che s’indossa come una sorta di zainetto, ideale per trasportare i bambini più grandicelli, anche per lunghi periodi di tempo.

Posizione di trasporto

Non solo ci sono varie tipologie di fasce porta bebè, ma la maggior parte di esse, s’indossano e trasportano il vostro bambino in modi diversi. Quando si sceglie una fascia neonato, la versatilità è un fattore molto importante da prendere in considerazione, perché questa caratteristica vi donerà la possibilità di modificare la posizione del bambino, nel momento in cui sarà stanco (o lo sarete voi).

La posizione per il trasporto del bambino più comune, è quella anteriore, con il bambino che ha il viso rivolto verso quello del genitore. In ordine di popolarità, citiamo anche la stessa posizione, ma con il volto rivolto fronte strada, oppure sulle spalle del genitore, sempre con volto verso la marcia in avanti. Un’altra posizione per il trasporto del bambino, è quella laterale, tuttavia, non è una delle nostre preferite, in quanto generalmente, con il bambino in questa posizione, una delle due mani è occupata.

Alcuni modelli presenti in commercio, donano al genitore, la possibilità di sfruttare tutte e quattro le posizioni, per una versatilità ai massimi livelli. Altre, possono trasportare il bambino solo in una o al massimo due posizioni. Meno sono versatili e più basso sarà il loro prezzo. Tuttavia, il costo non è influenzato soltanto da questo fattore, ma ne parleremo in seguito.

Come scegliere la migliore fascia porta bebè

Ciò che apprezziamo maggiormente al giorno d’oggi, è il fatto di poter scegliere tra una gran varietà di prodotti, i quali, almeno nella maggior parte di essi, presentano caratteristiche di qualità elevate. Ovviamente, una tale varietà, manda ancora di più in confusione quei genitori che non hanno la più pallida idea da dove iniziare.

La nostra esperienza, ci porta a pensare che ci sono due fattori più importanti di altri da prendere in considerazione, prima dell’acquisto di una fascia porta bebè qualsiasi, e sono la semplicità e la longevità. Perché? L’ultima cosa di cui ha bisogno un genitore, tra i mille accessori che si acquistano o vengono regalati da amici e parenti, è un altro oggetto per bambini, complicato da utilizzare e che occuperà soltanto spazio in casa. Per noi, la combinazione vincente è una fascia per neonati facile da utilizzare e confortevole, sia per il bambino che per il genitore. La migliore? Quella che s’indossa così facilmente, che al momento del suo acquisto, non avrete nemmeno bisogno di leggere il manuale delle istruzioni!

Il “santo Graal” delle fasce per bambini, è un prodotto che cresce assieme a loro. Questa fascia deve consentire di posizionare il bambino in diversi modi, per aumentare il comfort e poterla utilizzare sia quando si tratta di un neonato e sia quando inizia a farsi un po’ più pesantello. Il fatto, è che i neonati, stanno meglio nella posizione anteriore, anche perché il loro peso non è ancora così eccessivo da gravare sulle spalle del genitore. Ma quando si fa più grande, indossarlo a mo’ di zainetto, diventa quasi indispensabile.

Oggi abbiamo più scelta

fascia neonatoOggi come oggi, i produttori di fasce per bebè, hanno innovato questi prodotti fino all’inverosimile, così da soddisfare le esigenze di ogni genitore e accomodare i bambini di qualsiasi peso ed età. Le soluzioni migliori, hanno la possibilità di essere indossate in modi differenti e possono trasportare i bambini in diverse posizioni. Una fascia porta bebè con queste caratteristiche e di ottima qualità (compreso il fatto che sia di una marca conosciuta), può costare anche sopra i 150 euro.

Se volete conoscere della fascia porta bebè prezzi e offerte, non vi resta che consultare i link presenti in questa pagina. Attenzione però, qui non vogliamo suggerirvi che la fascia porta bebè migliore sia semplicemente quella che costa di più. La nostra esperienza, ci porta a pensare che il prodotto migliore sia sempre e solo quello che meglio soddisfa le esigenze del genitore. Finché garantiscono sicurezza per il neonato, sono tutte da considerarsi efficaci.

Sicurezza del bebè

Innanzitutto, una fascia neonato deve essere sicura! Per considerarla tale, sono da prendere in considerazioni i seguenti elementi:

  • Sicurezza – quanto è sicura per il bambino la fascia?
  • Supporto – la fascia porta bebè fornisce un supporto adeguato per la testa ed il collo, specialmente per i neonati?
  • Ergonomia – il bambino viene supportato in una maniera corretta in termini di ergonomia per i fianchi e la colonna vertebrale?
  • Salute – la qualità del materiale è sicura per il bambino, dato che i piccoli tendono a masticare un po’ dappertutto?

Ma, la sicurezza del bambino non riguarda solo la fascia neonato che utilizzate; ma anche come la utilizzate. Usandola in maniera impropria, si corrono rischi come: soffocamento, displasia dell’anca o caduta del neonato. Per evitare tali rischi, è necessario indossare la fascia nella maniera più corretta possibile, consultando eventualmente un esperto o il produttore stesso per consigli e suggerimenti.

Infine, sempre in termini di sicurezza, le nostre fasce preferite, hanno supporto per la schiena e la testa dei neonati. Inoltre, devono poter essere regolate perfettamente al corpo del genitore, per non risultare ne troppo soffocanti, ne troppo larghe (con rischio di scivolamento) per il bambino.

Comfort per il bambino

Indossare una fascia porta bebè dovrebbe mantenere felice il bambino e rendere più semplice la vostra vita. Ma, se il bambino non si sente a proprio agio, non sarà nemmeno felice. I bambini, per sentirsi al sicuro devono stare in una posizione confortevole. Le fasce ideali, sono quelle che tengono il bambino molto vicino al genitore e abbastanza in alto per consentirgli di dargli un bacio sulla fronte.

Testa e schiena del bambino, devono essere supportate in maniera adeguata per migliorare il comfort. Per fare questo, la fascia neonato dovrebbe offrire un supporto imbottito, ma anche essere fresca d’estate e calda d’inverno.

Comfort per il genitore

La maggior parte delle fasce porta bebè possono gestire abbastanza bene qualsiasi neonato. È quando il bambino raggiunge i 6-7 kg di peso che s’inizia ad avvertire la necessità di cambiargli posizione e trasportarlo sul lato o sulla schiena. La scelta migliore quando il bambino raggiunge tale peso, è una fascia per neonati con spallacci larghi ed imbottiti, proprio come quelli dei migliori zainetti. Una buona cintura da legare al fianco del genitore, può davvero fare la differenza, perché supporta meglio il peso del bambino, che non graverà in questo modo sulle povere spalle del genitore. Anche in questo caso, come nel caso degli spallacci, più è grande ed è imbottita e meglio è. Per un maggiore comfort dei genitori, infine, è necessario scegliere una fascia facile da usare, anche da solo, perché non sempre si è in compagnia dell’altro partner.