Miglior tiralatte manuale 2018

La pompa tiralatte è uno strumento molto utile, anzi, in alcuni casi si rivela addirittura indispensabile. I primi a beneficiare, ad esempio, possono essere quei bambini che nascono prematuramente. Ma il tiralatte manuale torna molto utile anche per tutte quelle mamme che desiderano allattare il proprio bambino al seno, quando sono a lavoro. Purtroppo, molte donne sono spaventate dal funzionamento di questo semplicissimo strumento, che non fa altro che mimare il movimento della bocca del bambino, per estrarre il latte dal seno materno. Il miglior tiralatte manuale in questo senso, deve provocare il minor fastidio possibile ed essere molto facile da utilizzare.

PRODOTTO PESO Dimensioni VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
0,4 kg 9 x 19,6 x 22,5 cm VEDI PREZZI
0,3 kg 7,9 x 3,7 x 8,8 cm VEDI PREZZI
0,5 kg 2,5 x 2,5 x 25 cm VEDI PREZZI
0,4 kg 22,6 x 20 x 9,2 cm VEDI PREZZI
0,4 kg 9 x 17 x 20 cm VEDI PREZZI
0,4 kg 24,6 x 13,6 x 8 cm VEDI PREZZI
0,3 kg 20 x 9,5 x 20 cm VEDI PREZZI
0,2 kg 10 x 19 x 8,5 cm VEDI PREZZI
0,2 kg 20 x 20 x 10 cm VEDI PREZZI
0,5 kg 9 x 10 x 22 cm VEDI PREZZI

L’allattamento dal seno materno

Studi scientifici recenti, hanno cercato di capire sempre meglio come funziona l’allattamento al seno, ed in particolar modo, come fa il bambino, seppur così piccolo e senza aver ricevuto alcuna istruzione in merito, ad estrarre il latte in modo così semplice e naturale. Questi studi, sono stati condotti osservando il movimento della bocca del bambino ecograficamente, per avere una visuale interna di quello che succede. Si è scoperto quindi, che le azioni svolte dalla piccola creatura, sono principalmente due:

  • Compressione: per far uscire il latte dal seno della mamma, il neonato effettua un movimento di compressione sul capezzolo con la propria lingua.
  • Suzione: successivamente alla compressione, il bambino crea un pressione con la bocca, che fa fuoriuscire il latte, detta appunto suzione.

I due componenti principali dell’atto di succhiare il latte dal seno materno, sono dunque compressione e suzione.

Come funziona il tiralatte

Seguendo questi studi scientifici, i moderni produttori di tiralatte, hanno progettato di conseguenza i loro prodotti. I modelli migliori disponibili in commercio, sono dunque quelli che riescono a replicare nel modo più fedele possibile, le due azioni di cui sopra. In commercio però, troviamo essenzialmente due tipologie di tiralatte: manuale ed elettrico. Per testarne l’efficacia, sono stati effettuati ulteriori test scientifici, offrendo ai vari tester la possibilità di utilizzare entrambi gli strumenti, per poi valutarne l’efficacia. Durante questi test, sono stati presi in considerazione i seguenti punti:

  • Qual era il volume del latte estratto, sia da donne che hanno partorito normalmente, sia con mamme che hanno partorito prematuramente;
  • Le caratteristiche dei tiralatte manuali ed elettrico utilizzati;
  • La produzione del latte della mamma e la sua composizione.

Ebbene, questi test hanno evidenziato che il tiralatte manuale è più efficace del tiralatte elettrico, in quanto a volume di latte estratto. Inoltre, molte mamme alla fine dei test, hanno addirittura preferito tenersi il modello manuale, piuttosto che elettrico, per via di: piacevolezza e facilità di utilizzo, comfort e suzione complessiva.

Tiralatte manuale o elettrico?

Chiaramente, ciò non toglie che i tiralatte elettrici possono essere altrettanto efficaci e comodi da utilizzare. Alcuni modelli, sempre durante i test, hanno evidenziato come quelli elettrici, in termine di volume di latte estratto, non hanno nulla da invidiare ai modelli manuali, almeno nelle donne che hanno avuto una normale gravidanza. I modelli manuali, invece, si sono rivelati più efficaci per i parti prematuri.

A parte questo, è stata notata una cosa molto importante, ovvero che la produzione del latte dal seno della mamma, aumentava in base a tre fattori principali: il numero di volte in cui il bambino veniva messo al seno, anche senza succhiare, il numero di volte in cui venivano eseguite sessioni di contatto “pelle a pelle”, ed infine, in base alla simultanea estrazione.

È importante essere rilassate

Oltre ad una pompa tiralatte, per produrre una maggiore quantità di latte, è stato verificato che la mamma deve essere particolarmente rilassate. Sempre durante alcuni test scientifici, si è notato che l’allattamento diventava più difficoltoso se le mamme erano troppo stressate. Questo stato, infatti, riduce il volume di latte in uscita (ed alcuni dicono anche la sua qualità).

Per tale motivo, anche con il miglior tiralatte manuale, è necessario che la mamma sia perfettamente rilassata, prima di procedere all’estrazione del latte. Per evitare di accumulare altro stress, dunque, è fondamentale che il tiralatte manuale o elettrico che sia, che viene scelto dalla mamma, non provochi paura o fastidio nella persona, perché questo aumenta i livelli di stress.

Come si usa

 

Prima di utilizzare una pompa tiralatte, è molto importante eseguire semplici azioni. Innanzitutto, sarebbe consigliabile iniziare con un massaggio al seno, utilizzando soltanto dell’acqua tiepida. Questo favorisce sia la produzione che la fuoriuscita del latte dal seno. Per farlo, si può anche utilizzare la doccia, effettuando movimenti circolare sul seno. In alternativa, si può utilizzare anche una bacinella o riempire il lavabo con acqua tiepida, ed immergervi il seno per qualche minuto. Infine, altro metodo alternativo, può essere quello di avvolgere il seno in un asciugamano imbevuto di acqua tiepida.

Questo metodo non solo favorisce l’allattamento al seno del bambino e dunque è consigliato sempre, ma anche l’estrazione tramite il tiralatte diventa più semplice. Infine, si consiglia particolarmente questa fase preparatoria, soprattutto per chi soffre di ingorgo mammario. Questo, non è altro che la presenza di ostruzioni nei canali conduttori del seno, che non permette la fuoruscita normale del latte.

Tiralatte manuale prezzo

Il tiralatte migliore, è dunque quello che riesce ad estrarre il latte dal seno della mamma nel modo più naturale possibile e senza provocare alcun fastidio. Il fatto che molte mamme scelgano il tiralatte manuale piuttosto che quello elettrico, non significa che quest’ultimo vada escluso a priori, anzi.

Se si ha l’opportunità, sarebbe molto utile per favorire la scelta, provarli entrambi e decidere da se quale modello acquistare. Il prezzo, ovviamente, oltre alla marca, dipende anche da molti altri fattori. Innanzitutto, tra il modello manuale e quello elettrico, c’è già una bella differenza, a sfavore di quest’ultimo ovviamente.

Molti prodotti poi, vengono forniti anche di accessori e ricambi. Chiaramente, più ce ne sono nella confezione e maggiore sarà il prezzo del prodotto. Alcuni accessori inclusi, possono comprendere biberon, sterilizzatori da mettere anche nel microonde, contenitori per la conservazione del latte e spugnette assorbenti. Per cui, scegliere il proprio modello preferito dipende da molti fattori, oltre che dal budget a propria disposizione.